Comunicati Stampa

Comunicato Stampa 25 Marzo 2011

Attenzione: apre in una nuova finestra. PDFStampaE-mail

Ultimo aggiornamento Sabato 26 Marzo 2011 13:43 Scritto da Administrator Sabato 26 Marzo 2011 13:41

L'Assemblea dei Soci (Comune di Alessandria, Regione Piemonte, Comune di Valenza, Amag, Fondazione Cassa di Risparmio di Alessandria), riunitasi giovedì 24 marzo 2011, ha deciso la risoluzione del contratto, in scadenza nel maggio 2012, del Direttore Amministrativo Franco Ferrari, in previsione di “una revisione dell'utilizzo delle risorse umane che risultano sovrastimate”. Questa dichiarazione prelude quindi ad un ulteriore e drastico ridimensionamento del personale? L'interrogativo è d'obbligo visto il silenzio con cui la Fondazione T.R.A. (non) ha risposto in questi mesi alle ripetute richieste di incontro avanzate dai Sindacati.

Al contrario viene confermato il ruolo, definito “straordinariamente significativo”, di Direttore Artistico ricoperto da Gabriele Vacis, che in un nuovo assetto statutario potrebbe essere il Direttore unico, cancellando così la figura del Direttore Amministrativo prevista dall'attuale Statuto. In una simile prospettiva il Comitato Ridatecilteatro chiede in un immediato futuro chiarezza e trasparenza

riguardo la ridistribuzione di ruoli e competenze all'interno della Fondazione fino a questo momento ricoperte dal Direttore Amministrativo. Ad esempio chi gestirà il personale e l'organizzazione del lavoro? Chi predisporrà il bilancio? Non ci risulta nelle corde professionali di Vacis un interesse e una competenza amministrative, che potrebbero essere attribuite allora alla Presidente Mancuso? Se così fosse, tutti questi nuovi incarichi verrebbero affidati ad una persona attualmente indagata per abuso in atti d'ufficio.

Per tornare al “licenziamento” di Franco Ferrari, la scelta tra quest'ultimo e Vacis è stata motivata dalla rinnovata volontà dei Soci di privilegiare l'aspetto della produzione degli spettacoli e dei progetti ad essa legati. Ma a nostro parere tale scelta non è così scontata in quanto Franco Ferrari è persona di grande professionalità e cultura, di numerose esperienze nell'organizzazione dello spettacolo dal vivo, in grado perciò di occuparsi di tutte le attività produttive del T.R.A., affidando a registi progetti artistici che risulterebbero di più diversificata creatività.

In conclusione, prendiamo atto con piacere delle novità relative al progetto di bonifica della Sala Grande ma ci aspettiamo informazioni relative alle altre aree del Teatro, come la Sala Ferrero, risultate contaminate dalle fibre di amianto. Preoccupati dei costi che la bonifica comporterà ci chiediamo ancora una volta se la Fondazione T.R.A., nello specifico il Comune di Alessandria in quanto proprietario dell'edificio-teatro, ha intentato, o intenterà, un'azione legale di richiesta danni, a titolo cautelativo, nei confronti della ditta Switch 1988, indagata dalla Procura.

 

Comitato Ridatecilteatro


Leggi 0 Commenti... >>
 

Il tavolo tecnico del Teatro: solo un pretesto per perdere tempo

Attenzione: apre in una nuova finestra. PDFStampaE-mail

Ultimo aggiornamento Sabato 26 Febbraio 2011 16:32 Scritto da Roberto Scarpa Sabato 26 Febbraio 2011 16:28

A distanza di qualche mese dagli eventi che hanno portato alla chiusura del teatro si cominciano ad apprendere alcune notizie sulle indagini della magistratura che coinvolgono non solo la ditta a cui sono stati affidati i lavori ma anche i componenti del Consiglio di Amministrazione che deliberarono il loro affidamento. La notizia assume ancora maggiore importanza se si considera che è stato insediato il “Tavolo tecnico” con il ruolo di programmare gli interventi necessari per la bonifica dall’amianto. Il Tavolo tecnico, presieduto dalla Prof.ssa Elvira Mancuso, presidente del CdA del Teatro Regionale Alessandrino, è composto da rappresentanti di ASL, Centro amianto di Casale Monferrato, Comune di Alessandria, Spresal ASL di Alessandria, A.S.P.A.L. S.r.l., ARPA polo amianto di Alessandria, Comando Provinciale dei Vigili del Fuoco di Alessandria, Università degli Studi del Piemonte Orientale “A. Avogadro”.
Avevamo già qualche perplessità sul Tavolo tecnico: 1) Per programmare i lavori per la bonifica del teatro è indispensabile l’identificazione di una ditta esperta, che non è ancora stata individuata, per cui temiamo che il lavoro del tavolo tecnico sia fine a sé stesso e che non si concretizzi poi nelle azioni necessarie per l’esecuzione dei lavori e conseguente riapertura del teatro; 2) Ci è sembrato quantomeno inopportuno affidare la presidenza di questo tavolo alla Prof.ssa Elvira Mancuso, tra l’altro sicuramente non esperta di inquinamento da amianto, mentre l’autorità giudiziaria sta indagando su eventuali responsabilità per quanto accaduto durante l’esecuzione dei lavori.
In considerazione degli ultimi eventi, pur auspicando che i vertici dell’Azienda Teatrale siano indenni da responsabilità, riteniamo che la Prof.ssa Mancuso non solo non debba ricoprire l’incarico di presidente del tavolo tecnico ma che debba anche dimettersi dalla presidenza del Teatro Regionale Alessandrino e che anche i componenti del Consiglio di Amministrazione che votarono l’avvio dei lavori debbano seguire il suo esempio.


Leggi 0 Commenti... >>
   

Comunicato Stampa 31 Gennaio 2011

Attenzione: apre in una nuova finestra. PDFStampaE-mail

Ultimo aggiornamento Domenica 06 Febbraio 2011 18:27 Scritto da Administrator Lunedì 31 Gennaio 2011 00:00

Il Comitato "Ridatecilteatro" appena nato, un risultato l'ha conseguito: l'annuncio del Sindaco di uno stanziamento nel piano degli investimenti per il 2011 di due milioni per la bonifica del Teatro comunale.


Leggi 0 Commenti... >>

Leggi tutto: Comunicato Stampa 31 Gennaio 2011

   

Appello dei dipendenti del teatro e dei sindacati agli alessandrini

Attenzione: apre in una nuova finestra. PDFStampaE-mail

Ultimo aggiornamento Domenica 06 Febbraio 2011 18:29 Scritto da Administrator Mercoledì 29 Dicembre 2010 00:00

Il documento che segue illustra il contenuto del volantino distribuito alla fine del 2010 per sensibilizzare i cittadini sulla vicenda del TRA.

Vogliamo delle risposte dal Sindaco di I lavoratori del TRA

Cara cittadina, caro cittadino
ti rubiamo alcuni attimi per metterti a conoscenza delle preoccupazioni e delle incertezze che noi lavoratori del Teatro Regionale Alessandrino stiamo affrontando in questo periodo. Come saprai il Teatro Comunale è chiuso da circa tre mesi, perché a seguito di un intervento straordinario di bonifica le sale e buona parte dello stabile sono stati contaminati da fibre d'amianto. A questo si somma la decisione della Giunta Comunale di Alessandria di tagliare di circa 700 mila euro le risorse destinate al Teatro (la metà degli stanziamenti iniziali).


Leggi 0 Commenti... >>

Leggi tutto: Appello dei dipendenti del teatro e dei sindacati agli alessandrini

   

Pagina 2 di 2