La Commisione sulla bonifica del teatro per la minoranza dura poco

Attenzione: apre in una nuova finestra. PDFStampaE-mail

Da Radiogold.it, Alessandria, 05/12/2011

Erano mesi che la minoranza aveva chiesto di convocare una commissione per discutere delle vicende del teatro comunale di Alessandria, chiuso da oltre un anno per la presenza di polveri d'amianto. Questa mattina la commissione è stata convocata. Non è stata però come i consiglieri di minoranza avrebbero voluto. Dopo pochi minuti il presidente della Commisione politiche ambientali, Mario Bocchio ha allontanato dai tavoli della commissione Piera Rosi, presidente del Comitato Ridatecilteatro. "Ho applicato il regolamento", ha dichiarato a Radio Gold Mario Bocchio. " Il regolamento non lo prevede affatto", ha replicato Palo Bellotti, consigliere di minoranza. "Le norme dicono che i consiglieri possono portare con sè un referente e Piera Rosi era la mia referente". Dopo questo fatto, una parte della minoranza, per protesta, ha deciso di abbandonare l'aula. Nella sala del consiglio alessandrino è rimasto però Paolo Bellotti, ma soprattutto la tensione tra lo stesso consigliere e il presidente Bocchio. "Il collega Bellotti",ha dichiarato Mario Bocchio, "dovrebbe essere democratico, almeno da attendere le repliche. Noi assisitiamo a una sua sparata poi non attende neanche la risposta. Mi chiedo", aggiunge Bocchio, "gli sta veramente a cuore risolvere il problema, o la sua è un’estemporanea uscita per avere qualche titolo sui giornali e in radio? La minoranza ha un grande compito quello di fare da contraltare. Ma se poi per qualunque occasione si abbandona l’aula non è poi un problema nostro se dicono che le decisioni vengono prese unilateralmente". Alla domanda di Bocchio ha risposto a Radio Gold, Paolo Bellotti. "Finchè non c'è possibilità di confronto con il Presidente della commissione e finchè il Sindaco non presenta documenti noi pensiamo sia meglio parlare direttamente con i cittadini, con i lavoratori del teatro, con chi ha respirato l'amianto. E' meglio parlare direttamente ai cittadini che partecipare a commissioni che non dicono nulla e ci fanno solo perdere tempo". Intanto questa settimana dovrebbero partire i lavori di bonifica del teatro ad opera della Switch 1988, la stessa che aveva provocato la dispersione di amianto nelle sale del teatro la scorsa estate. Il sindaco Fabbio e la presidente del Tra, Elvira Mancuso la scorsa settimana hanno annunciato che i lavori di bonifica circa 530 mila euro, saranno pagati dalla Switch. I consiglieri di minoranza, questa mattina hanno chiesto al sindaco di poter vedere il documento di accordo tra Switch e Comune, ma il documento a quanto detto da Bellotti non è stato presentato.  " Noi vogiamo vedere un documento in cui la Switch dice: non preoccupatevi cittadini di Alessandria non prenderemo soldi dalle vostre tasche. Noi abbiamo commesso il danno e a norma di legge noi pagheremo di nostra tasca i lavori. Noi vogliamo vedere qualla lettera e quella lettera oggi non c’era".

Daniele Canuti