La rimozione del fioccato di amianto

Attenzione: apre in una nuova finestra. PDFStampaE-mail

La rimozione del fioccato di amianto presente sul soffitto e sulle pareti della centrale termica è stato affidato in estate alla ditta Switch 1988 di Genova e prevedeva la rimozione dei condotti di areazione che partivano dalle macchine e si diramavano in tutto il locale per liberare lo spazio e poter accedere al perimetro senza impedimenti al lavoro da svolgere.

Va detto che l’amianto presente era monitorato ogni anno dagli organi competenti, risultando ancora in buone condizioni. L’appalto è stato siglato dal CDA del T.R.A. il 21 giugno , quando in una assemblea nella quale, come riportano i verbali pubblicati dalla stampa, la presenza dei consiglieri pare non fosse in numero legale, è stato dato il via alla “bonifica”. Al rientro dopo la pausa estiva, mentre le attività di allestimento per la manifestazione promossa dalla Fondazione Longo, 23-24-25-26 Settembre e per Ring in sala Ferrero avevano luogo, si notava in sala Grande la presenza di polveri sotto forma di vere e proprie nuvole che andavano poi ad interessare le poltrone, capillarmente tutto il locale e tutto il palcoscenico compreso materiale tecnico e scenografico. La stessa concentrazione si notava anche nel back stage della sala Ferrero e su tutto il palco impedendo di fatto per un giorno, nel quale la concentrazione era molto abbondante e irritante, il premontaggio del festival di critica cinematografica Ring. Chiaramente, preoccupati per quello che stava succedendo, per voce del responsabile tecnico si è chiesto all’ingegnere della ditta incaricata,di effettuare prontamente una verifica. L’unica assicurazione anche dopo aver interpellato il capo cantiere è stata quella che non c’ era motivo di preoccuparsi perché il cantiere era stato adeguatamente sigillato. Per l’amianto friabile la legge prevede confinamenti dinamici, con aspiratori dotati di appositi filtri dimensionati in base al volume del locale da bonificare e impone norme rigide e precise per tutte le operazioni di cantiere. Con questi presupposti, sotto la spinta dei tecnici T.R.A., la direzione del teatro ha deciso di effettuare un controllo tramite analisi dell’aria che ha confermato la presenza di un preoccupante livello di polveri. Con queste motivazioni è stata subito chiamata l’Asl che ha fatto campionamenti in più step e ha decretato con esami specifici un livello di 16,3 fibre/litro di amianto nei luoghi maggiormente frequentati del teatro, ordinandone immediatamente la chiusura. Nonostante la gravità della situazione il problema è stato sottovalutato nelle prime settimane perché si è parlato di fantomatiche pulizie generali con aspiratori, cosa che fa rabbrividire qualunque persona che ragionevolmente percepisca il problema. Alla luce di questa situazione, la preoccupazione è rivolta al pubblico presente in quei giorni di spettacolo, agli artisti e soprattutto ai dipendenti, tra i quali i tecnici che per motivi logistici hanno convissuto con queste polveri per circa 15 giorni con medie, nelle date di spettacolo di 10 ore al giorno.

 

Commenti

avatar manlio
0
 
 
Che interesse avrebbe avuto il CDA del Teatro a spendere dei soldi per una bonifica non necessaria? Eppoi, la ditta Switch 1988, a giudicare dal loro sito, sembra specializzata in questo tipo di lavori...a prima vista, sembra tutto a posto! Magari si potrebbe pensare male e sospettare che ci fosse un qualche strano interesse personale dietro l'assegnazione dei lavori...ma chi potrebbe mai ordire una cosa simile?
avatar Maliziosetto
0
 
 
...e te lo dico io che interesse! Dici di aver visto il sito della Switch e non ti sei accorto che una delle sedi e' in Castelletto d'Orba? e lo sai chi sono i componenti del consiglio di amministrazione del teatro? cosa fanno adesso e cosa hanno fatto in passato? e vuoi una spiegazione ancora piu' chiara? o ci arrivi da solo?
avatar manlio
0
 
 
OK! OK! bastava cercare con google per arrivarci! grazie! ma comunque son solo sospetti...certo e' che di "interessi" il tipo ne ha tanti in citta'...
Mostra/Nascondi modulo commento. *** Benvenuti! La registrazione e' necessaria per introdurre commenti ***